Storia dell‘azienda

Sylvester Frühauf depose la prima pietra per la fondazione dell’azienda nel 1932 a Pichling. I tempi iniziali non furono facili, se si pensa al periodo tra le due guerre mondiali e la profonda crisi economica degli anni trenta a esso collegata. Nonostante tutte le difficoltà, le farine prodotte in casa nel vecchio mulino erano molto apprezzate, cosicché pochi anni dopo il mulino poteva essere ampliato.

Geograficamente situato in una posizione centrale del Lavantal, per la rotazione del mulino fu sfruttata al 100% l’energia creata dalla forza idrica del vicino torrente Reisberger – fatto ad ogni modo normale per tutte le macine tradizionali di quel tempo –.

Le diverse materie prime e il „grano della vita“ erano forniti dai numerosi contadini del Lavantal. Cosa impensabile nei giorni nostri, al tempo del raccolto in estate i contadini spendevano giorni e settimane a trasportare il grano dai campi al mulino con i carri trainati da cavalli.

Accanto alla macinatura dei cereali (segale e grano), come supporto, iniziò anche la produzione del pane nero. Inizialmente in piccolo stile, tramite un forno casalingo, il panificio fu poi allargato negli anni cinquanta per coprire la crescente richiesta.

Absackung  Verpackung, Palettierung Prallmaschine

Nel 1964 Simon e sua moglie Christiana Salzmann presero in gestione l’azienda in seconda generazione. Il Sig. Salzmann proveniva da una famiglia di boscaioli e imparò la professione di mastro panettiere al Frühauf Mühle e in altri famosi mulini austriaci. Negli anni sessanta e settanta, l’azienda è stata continuamente ampliata (acquisto di un silo per cereali da 500 tonnellate, modernizzazione della macina dei cereali, allargamento del panificio e produzione di pasta).

Il loro figlio Helmut ha ugualmente imparato il mestiere di panettiere nell’azienda di famiglia e alla scuola specializzata per panificatori a Wels.

Nel 1983 l’azienda è stata data in consegna in terza generazione al Sig. Helmut Salzmann. Ulteriori innovazioni tecniche per aumentare la produzione del mulino hanno caratterizzato quel decennio e quello che lo ha seguito. Miglioramenti al lavaggio dei cereali e al confezionamento della farina (aspiratore, separatore dei grani, spietratore, strofinatrice, separatori a vibrazione e filtri nuovi) sono stati i più grossi investimenti per il futuro. Oltre a tutto ciò, dalla fine degli anni novanta vengono venduti anche mangimi per le aziende agricole.