Perché i prodotti dei cereali sono così sani?

Il fatto è, che noi uomini abbiamo per lungo tempo mangiato molti più cereali e una gran parte del mondo ancora si comporta così. Dagli anni quaranta, nel mondo occidentale, è stato riscontrato un aumento delle malattie croniche, sia di quelle cardio-vascolari, sia del diabete, sia delle malattie reumatiche e dei tumori all’intestino. L‘opinione degli specialisti va sempre nella direzione che questo fatto sia da mettere in relazione al nostro tipo di alimentazione. In parte, sappiamo già che un‘alimentazione equilibrata e completa è la miglior cosa. Ma come si può concretizzare se, dal flusso delle informazioni che si ricevono, non si sa neanche da dove cominciare. Allora, prima di affrontare questo tema, vediamo di capire che cosa s’intende per „cereali“. In questo gruppo di alimenti possiamo elencare: l’amaranto, il grano saraceno, il farro e il farro integrale, l’orzo, l’avena, il miglio, il mais, il quinoa, il riso, la segale e il grano.

I semi dei cereali consistono in 85 % di sostanze nutritive e grazie al loro basso contenuto di acqua, che li rende durevoli, possono essere conservati per lungo tempo. Le sostanze contenute variano a seconda del tipo di cereale.  

Il cereale è un buon apportatore di proteine, cosicché si possono ridurre gli insaccati e la carne. Il vantaggio è che non s’introducono colesterolo, purine (responsabili della gotta) e grassi, così come la BSE e nessun’altra sostanza medicinale utilizzata sugli animali. Il contenuto di grassi è scarso, ma quello di grassi insaturi è alto. Questi ultimi proteggono i vasi sanguigni e sono ottimi per il cuore.

I tre quarti dei semi sono composti di carboidrati, per cui si parla di amido, che viene assorbito lentamente dal sangue e che mantiene il tasso glicemico costante. I cereali fanno mantenere a lungo il senso di sazietà e danno al corpo molta energia. Chi mangia molto pane integrale è meno soggetto ad ammalarsi di diabete senile. Il contenuto di potassio, di calcio, di magnesio, delle vitamine del gruppo B, di vitamina E, di microelementi ed enzimi varia dal tipo di cereale e dal tipo di terreno dove esso è coltivato. Molte sostanze biologiche si depositano sugli strati esterni dei semi. Esse hanno funzioni protettive e curative per gli uomini.

http://www.philognosie.net/index.php/article/articleview/537/